SILD - Chi può iscriversi

Possono iscriversi ed usufruire dei servizi dell'ufficio SILD

Le persone appartenenti alle categorie di cui all'art.1 della  L.68/99 e ss.mm.ii :

  • Invalidi civili con relazione conclusiva ai sensi della Legge 68/99 ss.mm.ii. e DPCM 13/01/2000 con il grado di invalidità almeno del 46% oppure verbale di invalidità (con il grado di invalidità almeno del 46%) con omissis sulla diagnosi unitamente alla richiesta per la visita finalizzata ad ottenere la diagnosi funzionale, presentata all'INPS territorialmente competente, per via telematica;
  • invalidi del lavoro con il certificato di invalidità con omissis rilasciato dall’INAIL(la percentuale minima prevista è il 34%).;
  • invalidi del servizio con il  modello 69/TER del Ministero del Tesoro o dichiarazione dell’ Ente presso il quale la persona era impiegata con riportati i dati relativi al Decreto e alla registrazione alla Corte dei Conti, dalla prima all’ottava categoria TAB "A", a vita;
  • invalidi di guerra e invalidi civili di guerra con il modello 69/TER del Ministero del Tesoro dalla prima all’ottava categoria TAB “A”, a vita;.

Le persone appartenententi alle categorie di cui all'art.18 della L.68/99 e ss.mm.ii:

  • Orfani e vedove del lavoro con il certificato rilasciato dall’INAIL in cui risulta che il genitore o coniuge sia deceduto per cause di lavoro (infortunio o malattia professionale riconosciuta dall’INAIL).
  • Orfani e vedove equiparati del lavoro (figli e coniugi di grandi invalidi): con il verbale rilasciato dall’INAIL da cui risulta che il genitore o coniuge è invalido al 100% o dall’80% al 99% con assegno di incollocabilità. L’interessato non dovrà aver usufruito di avviamento obbligatorio.
  • Orfani e vedove del servizio con il decreto di concessione di pensione privilegiata per l’avvenuto decesso del genitore o del coniuge per causa di servizio.
  • Orfani e vedove equiparati del servizio (figli e coniugi di grandi invalidi) con il decreto di concessione di pensione privilegiata a vita di prima categoria. L’interessato non dovrà aver usufruito di avviamento obbligatorio.
  • Orfani e vedove di guerra e equiparati (figli e coniugi di grandi invalidi): con il decreto di pensione privilegiata rilasciato dal Ministero del Tesoro. L’interessato non dovrà aver usufruito di avviamento obbligatorio.
  • Profughi italiani con il verbale rilasciato dalla Prefettura. Il verbale della prefettura deve specificare il nominativo dell’interessato all’iscrizione in quanto il riconoscimento dello status di profugo è personale.

Le persone appartenenti alle seguenti categorie:

  • Vittime del dovere e di atti di terrorismo (coniuge, figli o fratelli conviventi a carico qualora unici superstiti) con il documento rilasciato dal Ministero dell’Interno relativo alla concessione della speciale elargizione dovuta alle vittime del dovere e attentati terroristici e mafiosi.
  • Vittime della “ uno bianca “ (coniuge o figli ) - Eccidio di Kindu e disastro di Ustica chiedere al Centro per l’Impiego.

TEMPI

Nei giorni di maggior afflusso di utenza l’attesa del proprio turno può avere una durata massima di 60 minuti.
Il colloquio può durare da 8 a 15 minuti.

RESPONSABILE

Il Responsabile Ufficio SILD 06 67668424 – 06 67668425
Il Responsabile del CPI di appartenenza

RIFERIMENTI NORMATIVI

Legge 68/99 ss.mm.ii.
DPR n. 333/2000 ss.mm.ii.
Legge 407/98 ss.mm.ii.
Legge 244/07 ss.mm.ii.