Assegno di Ricollocazione

Che cos'è

E’ un importo da utilizzare presso i soggetti che forniscono servizi di assistenza intensiva alla ricerca di lavoro (centri per l'impiego o agenzie per il lavoro accreditate).
L'assegno di ricollocazione è uno strumento che aiuta la persona disoccupata a migliorare le possibilità di ricollocarsi nel mondo del lavoro. Non è una somma di denaro destinata alla persona ma è un buono (voucher) per ricevere un servizio di assistenza intensiva alla ricerca di occupazione da parte di un Centro per l'Impiego o di un'agenzia per il lavoro accreditata.

A chi è rivolto

Ai disoccupati in NASPI da più di 4 mesi.

Come funziona

Chi richiede l'assegno potrà scegliere liberamente l'ente da cui farsi assistere: il Centro per l’Impiego o l’agenzia per il lavoro accreditata prescelta assegnerà un tutor che lo affiancherà attraverso un programma personalizzato di ricerca intensiva per trovare nuove opportunità di impiego adatte al suo profilo.
La richiesta dell'assegno di ricollocazione è volontaria e potrà essere presentata, dal percettore NASpI, telematicamente attraverso il SIU del portale Anpal o rivolgendosi direttamente al CpI competente.
Inoltre a partire dal 28 maggio 2018, l'assegno di ricollocazione si potrà richiedere per il tramite degli Istituti di patronato che hanno stipulato una convenzione con Anpal.

Il CPI, che ha la competenza esclusiva per il rilascio dell'assegno, entro sette  giorni dovrà rilasciare o meno l'assegno, dopo avere effettuato le necessarie verifiche. In caso affermativo, il cittadino ha l'onere di recarsi dal soggetto erogatore prescelto, nella data dell'appuntamento. In questo caso, sarà sospeso il Patto di servizio Personalizzato eventualmente sottoscritto dal destinatario con il CPI competente.

Dopo il primo appuntamento sarà elaborato il "programma di ricerca intensiva" e assegnato il tutor. Il programma dovrà essere sottoscritto da entrambe le parti (percettore NASpI e tutor). 

Dalla data dello svolgimento del primo appuntamento verrà avviato il servizio di assistenza intensiva nella ricerca del lavoro, che dura 180 giorni eventualmente prorogabili di ulteriori 180 giorni.

Il soggetto disoccupato è tenuto a partecipare agli incontri e alle attività concordati e ad accettare l'offerta congrua di lavoro; in caso contrario verranno applicate le dovute sanzioni che vanno da una prima riduzione fino alla perdita totale della prestazione di sostegno al reddito.

A chi rivolgersi

Tutte le informazioni e le modalità per aderire su https://adr.anpal.gov.it/

inoltre è possibile contattare il Centro per l'Impiego, inviare una comunicazione e-mail all'indirizzo info@anpal.gov.it oppure telefonare al contact center di ANPAL 800.00.00.39.