l'Iscrizione con la DID on line

Che cos'è

Per usufruire dei servizi dei Centri per l'impiego ai fini dell'inserimento o reinserimento nel mondo del lavoro, occorre effettuare la DID, cioè la Dichiarazione di Immediata Disponibilità al Lavoro. Essere privo di impiego e aver dichiarato la propria immediata disponibilità al lavoro sono infatti le due condizioni che determinano formalmente l'inizio dello stato di disoccupazione nel collocamento ordinario.  

A chi è rivolto

  • A tutte le persone inoccupate o disoccupate
  • Alle persone non disoccupate ma a rischio di disoccupazione, ad esempio  i lavoratori dipendenti che hanno ricevuto la comunicazione di licenziamento.

Chi non deve presentare la DID

  • Le persone che sono già iscritte, che conservano il loro stato di disoccupazione
  • Chi beneficia di una prestazione a sostegno al reddito non deve rendere la DID sul portale Anpal, poiché la presentazione all'Inps di una domanda di Naspi - Nuova assicurazione sociale per l'impiego, oppure di DIS-COLL, cioè l'indennità di disoccupazione per i lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata, equivale ad aver dichiarato la propria immediata disponibilità al lavoro. E' necessario tuttavia recarsi successivamente presso il Centro per l'Impiego per convalidare la DID e stipulare il Patto di Servizio Personalizzato.
  • Per ottenere prestazioni e agevolazioni sociali o sanitariechi  è disoccupato non deve dichiarare la propria disponibilità al lavoro. I servizi sociali o sanitari che chiedono di dichiarare la condizione di "non occupazione"  devono accettare l'autocertificazione  dell'utente (art. 19 comma 7 del d. lgs. 150/2015), che provvederanno eventualmente poi a verificare.

Come funziona, modalità di rilascio della DID

La DID deve essere effettuata online direttamente dall’interessato sul portale dell’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro - ANPAL 

http://www.anpal.gov.it/ 

Dal 22 ottobre 2018 i cittadini potranno rilasciare la DID anche con il supporto di uno degli istituti di patronato convenzionati con ANPAL
L'elenco è disponibile al seguente link: http://anpal.gov.it/Cittadini/Servizi/Pagine/Convenzioni-con-i-Patronati.aspx : la Did si rilascia recandosi presso le sedi territoriali degli stessi. Gli operatori di patronato accederanno alla procedura DID online intermediata e supporteranno l'utente nelle fasi di inserimento della DID e della raccolta dei dati per il calcolo dell'indice di profilazione.
L'utente dovrà successivamente recarsi comunque presso il CPI per la convalida della DID e la sottoscrizione del Patto di Servizio, entro i termini di legge.

DID con Pin Inps
L'utente presenta la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro (DID) registrandosi al portale nazionale Anpal, inserendo username e password e selezionando nell'area riservata "dichiarazione di immediata disponibilità". Quindi procede all'autenticazione tramite il Pin Inps ed inserisce le informazioni richieste circa le esperienze professionali e lavorative, utili anche al calcolo dell'indice di profilazione quantitativo.

DID senza Pin Inps
Se l'utente non è in possesso del Pin Inps è prevista una procedura semplificata per dichiarare l'immediata disponibilità al lavoro: l'utente si registra sul portale nazionale Anpal, inserisce username e password e dichiara l'immediata disponibilità al lavoro, che viene acquisita con riserva.

E' disponibile anche un servizio assistenza e informazioni:

al  numero verde 800.000.039 dalle 9 alle 18, dal lunedì al venerdì 
al seguente indirizzo email : info@anpal.gov.it
con il video tutorial che illustra la procedura https://www.youtube.com/watch?v=UtvVd2H1mR8

Al momento del primo contatto con il Centro per l'Impiego, l'utente sarà invitato a confermare lo stato di disoccupazione e a convalidare l'autenticazione, munito di un documento d'identità. Una volta effettuato questo riconoscimento, lo stato di disoccupazione decorre dal momento in cui è stata effettuata la  DID sul portale nazionale.
La procedura si conclude con la successiva stipula del Patto di Servizio Personalizzato volto a verificare l’effettiva disponibilità al lavoro, le peculiarità e le esigenze della persona e per individuare insieme una strategia di azioni volte all’inserimento lavorativo.